0 comments
Share:
Hanssens Artisanaal

Amici di Spirito di Birra, oggi vi parliamo di uno degli storici produttori di Lambic… Hanssens Artisanaal.

Hanssens Artisanaal: tutto cominciò nel 1896, quando a Dworp (Tourneppe in francese) Bartholomé Hanssens fondò il suo birrificio: il “Sint Antonius”. Inizialmente, in contraddizione con la tradizione locale, Bartholomé non produsse Lambic ma, una “birra da tavola” scura e piuttosto forte, chiamata “Waalschen Bruynen”.

Durante la I Guerra Mondiale, il Sint Antonius, conobbe un destino comune a molti birrifici belgi, ossia l’occupazione da parte dei tedeschi. Q sequestrarono buona parte degli impianti produttivi in rame, per poi utilizzarne il materiale a scopi bellici. Terminata la guerra e senza un impianto produttivo, Bartholomé divenne di fatto un “blender”, acquistando il mosto presso altri birrifici e facendolo poi fermentare e maturare nelle proprie botti.

Nel 1928, il testimone dell’azienda passò al figlio Theo che, oltre ad imparare il mestiere dal padre, lavorò sin da giovanissimo presso un altro grande produttore di Lambic di Dworp, la “Brouwerij Winderickx”. Theo, iniziò la sua attività di blender acquistando il mosto presso: Van Haelen di Beersel, Van Haelen-Coche di Uccle, La Fleur d’Or di Brussels, Timmermans di Itterbeek e Winderickx di Dworp. Sotto la sua guida, nacque il marchio “THV” acronimo di Theo Hanssens-Vastiau (il cognome della moglie), che tutt’ora campeggia sulle botti di casa.

Nel 1974, anche Jean, figlio di Theo, seguì le orme del padre. Gli anni ’70 rappresentarono un periodo difficile per il Lambic. Tuttavia, il forte calo dei consumi e la generale convinzione che la Geuze stesse lentamente morendo non scoraggiò Jean il quale, facendo fede alla tradizione di famiglia, mantenne in vita seppur a fatica la produzione di una Geuze e di una Kriek.

In anni più recenti, Jean ha continuato a miscelare Lambic fino al 1997, quando ha passato il timone alla figlia Sidy ed al genero John, a patto che entrambi non lasciassero i rispettivi impieghi e considerassero l’attività di blender pressoché come un hobby. Anche se solo per “hobby”, Sidy e John, hanno conferito nuovo vigore all’attività dando vita alle etichette e alle bottiglie che tutt’oggi conosciamo ed investendo nella tecnologia, dotandosi per esempio di una linea d’imbottigliamento semiautomatica.

Oggi, il Lambic proviene da Boon, Girardin e Lindemans e fermenta nelle storiche botti in rovere, recentemente affiancate da una serie di Barrique nuove provenienti dalla Bulgaria. Oltre alla storica Oude Gueuze, oggi il birrificio Hanssens produce due Kriek, una con amarene della varietà Kellery ed una con le pregiate ciliegie Schaarbeekse, ed i gustosi Lambic alla frutta (lamponi, ribes e fragole).

Il pieno rispetto della qualità e della tradizione e l’esclusivo utilizzo di frutta fresca senza l’aggiunta di dolcificanti rendono i prodotti di Hanssens unici nel loro genere. Ed è in virtù di questo che noi di Spirito Di Birra li abbiamo scelti nella nostra selezione di lambic.

Tutti i prodotti Hanssens Artisanaal, sono naturalmente disponibili su Spirito di Birra.
GUARDA LA SEZIONE DEDICATA NEL NOSTRO SHOP HANSSENS ARTISANAAL

Leave a Comment

Your email address will not be published.

X
×